Dom. 02 Ott. 2022
HomeAppuntamentiCinisello Balsamo, "il ragazzo di Misinto" che sogna Roma

Cinisello Balsamo, “il ragazzo di Misinto” che sogna Roma

L'incontro ieri sera in piazza Costa con Fabrizio Sala, candidato alla Camera dei Deputati, circoscrizione Lombardia 1, collegio Plurinominale 2

“C’è grande entusiasmo in questa campagna elettorale portata avanti da amministratori locali, ma anche da gente che lavora e crede che la politica possa fare qualcosa di utile per loro”. A parlare è Fabrizio Sala, assessore per l’istruzione, l’Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione in Regione Lombardia, che ieri sera, martedì 20 settembre, ha incontrato un gruppo di cittadini di Cinisello Balsamo. L’appuntamento, in piazza Costa.

Nel suo percorso Sala vanta diverse esperienze al Pirellone e nella Provincia di Monza e Brianza. Adesso potrebbe lasciare la “sua” Lombardia per approdare a Roma, alla Camera dei Deputati: Sala è infatti candidato con Forza Italia alla Camera dei Deputati, circoscrizione Lombardia 1, collegio Plurinominale 2.

Fra scatti fotografici e strette di mano Sala, già vicepresidente di Regione Lombardia, ha raccontato la propria esperienza umana e politica dall’inizio, da quando iniziò a muovere i primi passi in politica nella sua Misinto, piccolo comune della provincia di Monza Brianza. “In questo paese sono nato e cresciuto, andavo all’oratorio come tanti dei miei coetanei. Poi abbiamo iniziato a trovarci al bar, ma a 23 anni eravamo stufi di non far niente. Ci siamo detti: perché non iniziamo ad occuparci del nostro Comune? Così abbiamo deciso di candidarci tutti assieme. Eravamo nuovi, senza alcuna esperienza in politica. Siamo stati all’opposizione e dopo quattro anni i cittadini mi hanno eletto sindaco”.

L’incontro allo stadio con il “Berlusca”

Inizia così l’avventura politica di Sala, oggi 51enne dai tratti giovanili. In parallelo il lavoro, il primo colloquio e poi l’assunzione nel settore della promozione finanziaria; il tifo per il Milan lo porta un giorno allo stadio, lì incontra Silvio Berlusconi. Il Berlusca fiuta qualcosa di buono: “Perché non mi dai una mano? Vieni a fare il coordinatore provinciale di Forza Italia”. Fabrizio accetta. Da lì in poi scopre che la politica è il suo mestiere. Nel 2013 è eletto Consigliere Regionale e successivamente nominato Sottosegretario alla Presidenza per Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese.

Da dicembre 2014 ricopre il ruolo di Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese, mentre da ottobre 2015 assume la carica di Vicepresidente di Regione Lombardia aggiungendo le deleghe alle Relazioni internazionali e comunitarie. Da giugno 2016 è Presidente della Rete Europea delle Regioni della Chimica, ECRN e da maggio 2017 fino al 2019 Vicepresidente di NEREUS, Network delle Regioni Europee che utilizzano Tecnologie Spaziali.

A marzo 2018 è rieletto Consigliere Regionale e nominato Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione. Nel gennaio 2021 assume la delega all’Istruzione diventando così assessore all’Istruzione, Ricerca, Innovazione, Università e Semplificazione di Regione Lombardia. Sala è anche Coordinatore Provinciale di Forza Italia Monza e Brianza.

“Io ci sono”

L’incontro di ieri è stato caloroso. Sala non si è risparmiato nello stringere mani e ascoltare la gente. Un paio di battute sulla città: “Qui abbiamo fatto delle sperimentazioni come Regione Lombardia; a Cinisello Balsamo abbiamo lavorato in diverse occasioni”. Poi ha aggiunto: “La cosa importante in campagna elettorale non è solo presentare il nostro programma elettorale, ma anche ascoltare la gente comune, quella incontrata questa sera”.

Infine una promessa: “Io ci sono. Chiunque mi chiami io ci sono e mi preoccuperò del suo  problema; se posso risolvere lo farò, altrimenti dirò chiaramente che non sarà possibile, ma io l’impegno ce lo metto tutto”.

Angelo De Lorenzi 

ARTICOLI CORRELATI