Sab. 16 Ott. 2021
HomeAttualitàCormano, in arrivo un contributo da 20mila euro per gli studenti di...

Cormano, in arrivo un contributo da 20mila euro per gli studenti di prima media

Il contributo sarà di 110 euro per studente per libri e materiale di supporto alla didattica. Esclusi coloro che beneficiano della Dote Scuola.

[textmarker color=”E63631″] CORMANO -[/textmarker]

Ammonta a 20mila euro il contributo stanziato dall’amministrazione comunale di Cormano destinato agli studenti delle classi prime medie delle scuole del territorio per le spese sostenute per i libri di testo e per il materiale scolastico a supporto della didattica.

Il contributo, pari a 110 euro per studente, è rivolto a coloro che per l’anno scolastico 2021/2022 frequenteranno la classe prima delle scuole secondarie di primo grado di Cormano, ovvero la scuola secondaria di via Adda – IC Manzoni e scuola secondaria di via Beccaria – IC 25 Aprile, e verrà erogato a patto che il richiedente non sia già destinatario del contributo regionale Dote Scuola. Per richiederlo sarà necessario presentare apposita domanda tramite mail, compilando il modulo di richiesta disponibile sul sito comunale e allegando copia di scontrini/ricevute che attestino l’acquisto di libri di testo e materiale scolastico a supporto della didattica (come quaderni, cancelleria e supporti informatici).

Un segno di incoraggiamento per la ripresa ed un aiuto concreto alle famiglie che potranno beneficiare di un sostegno economico per i propri ragazzi che iniziano questo nuovo cammino del loro percorso di formazione e istruzione: “Per la prima volta l’amministrazione comunale stanzia un contributo, e così significativo, per incentivare gli studenti e sostenere le famiglie – commenta l’assessore alle Politiche educative, Daniela Manzulli -. Ogni studente delle nostre prime medie che ne farà richiesta riceverà 110 euro da spendere per libri e materiale scolastico. Come amministrazione non possiamo che essere soddisfatti di questa decisione, che dimostra la nostra costante attenzione agli studenti, alla scuola, alle famiglie”.

 

 

ARTICOLI CORRELATI