Lun. 21 Giu. 2021
HomeIn evidenzaAddio a Paola Pigni, una leggenda dello sport italiano

Addio a Paola Pigni, una leggenda dello sport italiano

Questa mattina ci ha lasciato – per un improvviso malore –  Paola Pigni, storica pioniera delle distanze lunghe nell’atletica leggera femminile. Aveva 75 anni. La “Paoletta di via Legnano”,  la strada in cui abitava da ragazzina dirimpetto all’Arena di Milano – come ricorda oggi in un post lo scrittore Silvano Calzini –  e dove in una favolosa notte del 1969 realizzò il record del mondo dei 1500 metri.  Nella sua carriera ha vinto moltissimo e ha stabilito numerosi record in tutte le distanze dagli 800 fino ai 10.000 metri. Pluricampionessa mondiale anche nel cross. Fu brono nei 1500 a Monaco 1972.

Nata a Milano il 30 dicembre 1945, ha iniziato come velocista (12.9 nei 100 e 27.0 nei 200 a 16 anni), salendo poi fino ad accasarsi di preferenza nei 1500 metri. Non esita però ad esplorare il fondo, avventurandosi perfino nella maratona, corsa a Roma il 31 dicembre del 1971 (la San Silvestro del Cus Roma) in 3h00:43.

Nella Notturna di Milano  del 1969 porta a 4:12.4 il record mondiale dei 1500 metri dopo aver superato sul passo l’olandese Maria Gommers (4:15.0).  In mattinata l’ex azzurra aveva partecipato alla cerimonia per la Festa dell’Educazione alimentare nelle scuole nella tenuta presidenziale di Castel Porziano alla quale era presente anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Paola Pigni era all’evento con la rappresentanza delle Legends di Sport e salute. Subito dopo si è sentita male, è stata immediatamente trasportata all’ospedale Sant’Eugenio dove però è deceduta.

ARTICOLI CORRELATI