Mar. 27 Set. 2022
HomeAttualitàNord Milano, Coronavirus: 6 casi in Lombardia. In caso di sintomi chiamare...

Nord Milano, Coronavirus: 6 casi in Lombardia. In caso di sintomi chiamare il 112, no pronto soccorso

[textmarker color=”E63631″] DIALOGHIDELNORDMILANO -[/textmarker] Il Coronavirus ha raggiunto la Lombardia. Le notizie sono in aggiornamento continuo, ma stando a quanto riportano le agenzie, i casi accertati in regione sarebbero già saliti a 6. Tutte persone vicine al 38enne di Castiglione d’Adda ma residente a Codogno, nel lodigiano, che si trova ricoverato in prognosi riservata nel nosocomio cittadino, dopo un accesso spontaneo al pronto soccorso della struttura – da oggi chiuso al pubblico per evitare ulteriori contagi – accusando i sintomi di una polmonite. L’uomo è risultato positivo al test così come la moglie, incinta all’ottavo mese e un amico del 38enne che con lui condivide gli allenamenti, entrambi ricoverati all’Ospedale Sacco di Milano, polo d’eccellenza relativamente all’emergenze infettivologiche.

Nella stessa struttura si sarebbe presentato anche il cosiddetto “paziente zero”, ovvero l’uomo che ai primi di febbraio, di rientro dalla Cina, aveva incontrato a cena il 38enne. L’uomo sta bene ed è risultato negativo al test del Covid 19, il che fa presupporre che sia guarito, oppure che non sia stato lui ad aver trasmesso il virus. Gli altri due casi risultati positivi sono a Codogno. Nel frattempo a Piacenza pare che una collega del 38enne, che lavora nell’azienda Unilever di Casalpusterlengo, abbia manifestato gli stessi sintomi e si attendono gli esiti del test in serata.

Il lavoro febbrile della task force regionale al lavoro da ieri sera, in stretto contatto con il Ministero della Salute e la Protezione Civile, ha permesso di individuare almeno 150 persone che sono state a contatto con i 6 contagiati e per loro è scattato il protocollo d’emergenza per cui sono stati sottoposti a tampone e isolamento quarantenario preventivo.

Da Regione Lombardia l’Assessore alla Sanità Giulio Gallera  (nella foto) ha dato come indicazione perentoria per coloro che presentano sintomi influenzali o problemi respiratori di “non recarsi al pronto soccorso ma di contattare direttamente il numero 112 che valuterà ogni singola situazione e attiverà percorsi specifici per il trasporto nelle strutture sanitarie preposte oppure ad eseguire eventualmente i test necessari a domicilio”.

Per i cittadini delle zone interessate, Castiglione d’Adda e Codogno, l’invito dell’Assessore è di rimanere in ambito domiciliare ed evitare contatti con il pubblico, a scopo precauzionale.

https://www.facebook.com/LombardiaNotizieOnline/?eid=ARCh1KKY-tUextq1difAyIPsUv-tHb4tMBTPUa_r7rJjHDVAIL7GnDXdTKGiFGiKyXzpiQ26T8uckMU7

ARTICOLI CORRELATI