Sab. 27 Nov. 2021
HomeCinisello BalsamoCondannato a un anno l'egiziano che gridava Allah Akbar

Condannato a un anno l’egiziano che gridava Allah Akbar

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Due mesi fa era stato arrestato dopo che per quasi un’ora aveva girato per le vie del quartiere Crocetta di Cinisello Balsamo gridando “Allah Akbar” e minacciando i passanti con un coltello.

L’egiziano 35enne protagonista di questa vicenda, clandestino e senza fissa dimora, è stato ora condannato a un anno di carcere. Le accuse nei suoi confronti erano di resistenza e minacce nei confronti dei carabinieri. E’ stato condannato a un anno di carcere che dovrà scontare in una cella della casa circondariale di Monza. L’uomo è stato fermato dai carabinieri che hanno dovuto inseguirlo fino a Sesto San Giovanni. Tuttavia, fin dai primi momenti si era pensato a lui come ad un folle e non a un terrorista.

ARTICOLI CORRELATI