PROFESSIONE CASA Cinifabrique AMF - FARMACIE COMUNALI 1 PROMO DAL 7/09 MCDONALD\'S
MCDONALD\'S
NMA feb2018 sharebot_monza
sharebot_monza
SALA ASSICURAZIONI FA - DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE ANFFAS

Nordmilano24

News

Medici di famiglia, suona l’allarme. Il Nordmilano è già sguarnito

Medici di famiglia, suona l’allarme. Il Nordmilano è già sguarnito
febbraio 15
14:06 2018

NORDMILANO – L’Italia invecchia, lo dice anche l’ultimo rapporto Istat. E quindi anche i medici di base invecchiano. Peccato che non ci sia un vero ricambio generazionale. A lanciare l’allarme nei giorni scorsi è stata la Federazione medici di medicina generale (Fimmg): “Nei prossimi 5 anni andranno in pensione 45mila medici tra quelli di famiglia e del Servizio sanitario nazionale. Ciò determinerà in quasi tutte le città dei vuoti nell’assistenza di base, con la mancanza di medici soprattutto nei quartieri di periferia e nei paesi più piccoli”, dicono dalla federazione.

Un problema che per certi versi il Nordmilano sta vivendo sulla sua pelle. Soprattutto Sesto San Giovanni è alle prese con la mancanza di studi di famiglia nei rioni periferici: dopo il caso della Pelucca è scoppiato più recentemente quello di Cascina Gatti. “Attualmente a Sesto sono almeno 3 i posti vacanti, in cui il servizio è garantito in maniera provvisoria. Lo stesso accade a Cinisello dove i quartieri più periferici sono costantemente a rischio di rimanere sguarniti”, si legge sull’ultimo numero de Il Gazzettino Metropolitano.

Una situazione destinata, sempre secondo le stime dei sindacati e delle associazioni, a peggiorare. Al 2028, infatti, saranno andati in pensione 33.392 medici di base e 47.284 medici ospedalieri, per un totale di 80.676 addetti alla sanità. “I pensionamenti dei medici di famiglia nei prossimi cinque o otto anni priveranno 14 milioni di cittadini di questa figura professionale. Per poter continuare a garantire ai cittadini italiani il diritto di essere curati tutti nello stesso modo devono essere garantiti investimenti economici sul numero e sulla qualità della formazione dei medici di medicina generale, sul personale sanitario e amministrativo nei nostri studi, sulle tecnologie”, le dichiarazioni che ha rilasciato all’Ansa il segretario nazionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale, Silvestro Scotti.

Autore

Andrea Guerra

Andrea Guerra

Co-fondatore di Nordmilano24.it. Prima ancora, giornalista freelance (ovvero guardo, sogno, scrivo). @qn_ilgiorno @gazzetta_it @MiLoGazza @TtgItalia @Nordmilano24 @studentslife_it www.ilgazzettinodisesto.it Se volete sapere qualcosa in più: www.missionegiornalista.com

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube