Mer. 19 Gen. 2022
HomeCinisello BalsamoSchiamazzi in piazza Costa: i cittadini scrivono al Comune

Schiamazzi in piazza Costa: i cittadini scrivono al Comune

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Due petizioni, ancora senza risposta. Sale la rabbia a Cinisello Balsamo dove un gruppo di residenti da mesi ormai chiede un intervento al Comune per sanare una situazione che sta per diventare intollerabile.

Parliamo di schiamazzi e grida fino a tarda notte, ma non solo. La cornice di questa vicenda è piazza Costa, tra il centro di Cinisello e quello di Balsamo; un luogo di ritrovo che da anni è diventato la location dove si danno appuntamento compagnie di giovani. E la convivenza con i residenti non è sempre facile.

Tanto che a più riprese gruppi di cittadini hanno scritto al Comune, chiedendo un intervento, e anche alle forze dell’ordine. Ma gli appelli fin qui sono rimasti inascoltati. “Musica ad alto volume e schiamazzi notturni interessano l’intera area. Numerosi avventori, tra questi anche molti minorenni, a partire dalle 18 di ogni giorno e sino a tarda notte e specialmente nei fine settimana, si fanno spinelli, consumano bevande, occupando, fra suolo pubblico e privato, tutto il marciapiede e il porticato, producendo schiamazzi urla e rumori di ogni genere che, per la loro durata, intensità, modalità e per le circostanze di tempo e luogo, rendono impossibile il sonno ed il riposo”, scrivono i residenti in uno dei documenti protocollati in Comune.

I cittadini puntano il dito soprattutto contro un pubblico esercizio aperto 24 ore su 24, un luogo dove sono presenti diverse macchinette che distribuiscono bevande e snack. E attorno al quale si radunano, di sera ma anche di notte, i gruppi di giovani. “Chiediamo un aiuto. La situazione è insostenibile. Abbiamo provato a parlare con i ragazzi ma il risultato è stato che le persone che abitano al primo piano si sono viste recapitare pacchi di rifiuti, lanciati sul loro balcone. Ad aggravare tutta questa situazione, contribuisce anche un eccessivo accumulo di spazzatura sotto casa e ai bordi del giardinetto. Chiediamo più controllo delle forze dell’ordine. Questa almeno potrebbe essere una prima misura per trovare una soluzione e magari insegnare un po’ di educazione”.

ARTICOLI CORRELATI