Gio. 30 Mag. 2024
HomeCronacaVIDEO Sfrattato a Sesto minaccia di gettarsi dal balcone dell'Ufficio Case

VIDEO Sfrattato a Sesto minaccia di gettarsi dal balcone dell’Ufficio Case

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Il suo nome compariva nella lista dei “morosi incolpevoli” che il Comune aveva inviato alla Prefettura per chiedere il blocco dello sfratto. Tuttavia la documentazione che attestava il blocco, è arrivata un’ora dopo che gli ufficiali giudiziari lo hanno messo fuori dalla porta della casa che aveva in affitto in via Risorgimento a Sesto. Per questo motivo, un egiziano, ieri pomeriggio ha cercato di gettarsi dal balcone dell’Ufficio Case del Comune di via Benedetto Croce a Sesto, per protestare contro le istituzioni che non hanno rispettato il diritto suo, di sua moglie di nazionalità russa e la loro bambina di 5 mesi.

E’ stato bloccato dagli agenti di polizia e della polizia locale che lo hanno fermato e fatto trasportare in ospedale dove è stato calmato. L’amministrazione comunale, nella serata di ieri gli ha concesso ospitalità in un albergo per acumi giorni per avere modo di trovare una soluzione ponte in un centro di accoglienza.

La famiglia di stranieri, viveva in una casa di privata della quale non è stata più in grado di pagare l’affitto a causa della perdita del lavoro. “Moroso incolpevole” per il Comune e la Prefettura. Non potrà però accedere alle graduatorie per le case pubbliche perché la coppia non è residente in Italia da almeno 5 anni. Il Comune si sta interessando al loro caso e sta verificando quali altre possibilità si possono trovare in una situazione di tensione altissima e destinata accrescere se non interverrà un blocco degli sfratti.

ARTICOLI CORRELATI