nordmilano24

Switch to desktop

LA RELIQUIA DI DON BOSCO A SESTO

Vota questo articolo
(3 Voti)

SESTO SAN GIOVANNI - La reliquia di un santo è da sempre per i devoti qualcosa di sacro e misterioso. Nel Medioevo si facevano viaggi e spedizioni, anche battaglie, per preservarle. A volte era un oggetto a lui appartenuto, un lembo della veste o persino una parte del suo corpo. E' proprio questo il caso di don Bosco: l'urna che riproduce la sagoma del suo corpo ospita qualcosa di concreto e simbolico al contempo: la sua mano.

La mano destra benedicente, "reliquia insigne", farà tappa a Sesto il 3 febbraio, a conclusione di un pellegrinaggio inziato nel 2009, che l'ha vista toccare tutti e 5 i continenti, 130 paesi in tutto il mondo. Il tour si chiama emblematicamente "don Bosco è qui". E' un viaggio missionario e un modo per celebrare il bicentenario della nascita del santo inventore degli oratori e fondatore dei salesiani, nato il 16 agosto 1815.

Sesto è particolarmente affezionata al santo torinese anche per la presenza in città dello storico istituto salesiano di viale Matteotti, dove migliaia di studenti si sono formati proprio con l'impronta del "sistema educativo" insegnato da don Bosco. La tappa sestese fa parte del viaggio di ritorno verso "casa", a Torino. L'urna arriverà lunedì 3 febbraio alla chiesa sestese a lui dedicata: la don Bosco di via Saint Denis 215. Alle 20,30 ci sarà un momento di festa con la banda e la presenza del vicario episcopale monsignor Pietro Cresseri, mentre dalle 21,30 inizierà il pellegrinaggio davanti all'urna: per tutta la notte, fino all'alba, i fedeli potranno fargli visita liberamente. Dalle 24 ci sarà anche l'adorazione eucaristica e alle 5,45 si svolgerà la messa animata dai giovani del decanato. Poi la reliquia riprenderà il suo viaggio: alle 6,30 è attesa in Duomo a Milano, dove martedì 4 febbraio ci sarà una fiaccolata di saluto. Dal Duomo si sposterà a Sant'Ambrogio per la messa presieduta dal cardinale Scola, per poi ripartire.

Per chi in quei giorni fosse impegnato, prima di arrivare a Sesto il viaggio dell'urna in Lombardia toccherà Varese il 31 gennaio, poi il seminario di Venegono, due parrocchie di Seregno e Olgiate Olona, S.Nicolo a Lecco, il Duomo di Milano, S.Agostino dei Salesiani di via Copernico sempre a Milano, Baggio, il Carcere minorile Cesare Beccaria, Vimodrone, Melzo e quindi Sesto (qui il programma completo). 

"La mano di don Bosco passa a benedire i suoi figli - dice don Agostino, parroco della chiesa don Bosco e della Maria Ausiliatrice -. Attraverso l'intercessione di don Bosco, chiediamo al Signore la protezione sui nostri ragazzi, sulle famiglie e sugli oratori, insieme al dono di vocazioni di speciale consacrazione". 

Info: DON BOSCO E' QUI

Ultima modifica il

©nordmilano24.it. All Rights Reserved. Direttore: Stefano Gianuario (redazione@nordmilano24.it) Mail redazione@nordmilano24.it Pubblicità: pubblicita@nordmilano24.it Edizione Nm Media srl Sede legale via Caldara,24 - 20122 Milano. Iscritto nel Pubblico Registro della Stampa presso il Tribunale di Monza al numero 20 del 26/11/2012

Top Desktop version