NMA feb2018 COF

Nordmilano24

News

Il progetto Auchan Bettola e il silenzio della giunta Ghilardi

Il progetto Auchan Bettola e il silenzio della giunta Ghilardi
novembre 08
16:14 2018

NORDMILANO – Ma cosa pensa la nuova giunta del Pii Bettola? Se lo chiedono in molti a Cinisello Balsamo: al via del cantiere che porterà all’ampliamento del centro commerciale Auchan e alla creazione della stazione del capolinea della M1, con un parcheggio di interscambio da 2.500 posti, non si è ancora esattamente capito cosa pensi la giunta del sindaco Ghilardi di questo enorme progetto urbanistico.

Partiamo dai dati di fatto. Il primo è che la squadra degli assessori di Cinisello Balsamo è per la maggior parte composta da esponenti politici che negli anni addietro si sono sempre battuti per dire no all’approvazione del Pii Bettola: in particolare l’attuale assessore Enrico Zonca e il vice sindaco Giuseppe Berlino, esponenti di peso della squadra di governo cinisellese, non hanno mai nascosto la loro avversione al progetto e in diverse occasioni in consiglio comunale, durante la passata legislatura (ma a guardar bene anche quella precedente), hanno dato battaglia all’allora maggioranza del sindaco Trezzi. Anche il primo cittadino, da consigliere comunale e capogruppo della Lega Nord, non ha mai nascosto le sue rimostranze al progetto.

E ora? Veniamo al presente. Il secondo dato di fatto è la nota con cui l’amministrazione comunale ha annunciato l’avvio dei cantieri. Un comunicato spoglio, scarno, senza dichiarazioni. Che annuncia l’inizio dei lavori ma non dice nulla sui progetti legati al Pii, sui quali appunto la giunta non si è mai espressa. Certo, Ghilardi e Zonca hanno ribadito più volte l’importanza strategica di portare la M5 verso Bettola, ma sul progetto in sé c’è silenzio. O forse imbarazzo. Sicuramente nessuna presa di posizione, nemmeno politica.

Nulla si sa anche dei 3 milioni di euro “a scomputo”, che sono il valore delle opere che l’operatore restituirà  alla città: la giunta Trezzi aveva presentato il progetto di riqualificazione di piazza Gramsci e piazza Italia. L’attuale squadra di governo anche su questo non ha mai proferito parola: che ne sarà di piazza Gramsci e del centro di Balsamo? Sul fatto che l’operatore privato che realizza il piano debba rendere 3 milioni di euro in opere non si discute, è nero su bianco sull’accordo di programma: ma questi milioni di euro saranno usati per piazza Gramsci e piazza Italia? Cosa dicono il sindaco Ghilardi e i suoi assessori circa i progetti urbanistici di trasformazione del centro città che erano stati elaborati dalla passata amministrazione? I cittadini aspettano risposte.

Autore

Andrea Guerra

Andrea Guerra

Co-fondatore di Nordmilano24.it. Prima ancora, giornalista freelance (ovvero guardo, sogno, scrivo). @qn_ilgiorno @gazzetta_it @MiLoGazza @TtgItalia @Nordmilano24 @studentslife_it www.ilgazzettinodisesto.it Se volete sapere qualcosa in più: www.missionegiornalista.com

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Google+
  • Twitter
  • YouTube