NMA feb2018 COF

Nordmilano24

News

Primavera a tavola: frutta e verdura di stagione

Primavera a tavola: frutta e verdura di stagione
aprile 23
06:53 2018

PUBBLIREDAZIONALE – La primavera sta finalmente arrivando sulle nostre tavole, portando sapori e colori utili a farci ritrovare l’energia e la forma fisica nel passaggio tra una stagione e l’altra, sempre più stressante per l’organismo. La natura ci mette a disposizione per tempo tutto quello che serve, il segreto è assecondarla scegliendo prodotti freschi e di stagione. Senza dimenticare di viziarci un po’, perché mangiare bene e di gusto aiuta a mantenere il buonumore e a restare in salute.

I colori della primavera

Frutta e verdura a primavera regalano vitamine e sali minerali indispensabili per recuperare energia e tono e allo stesso tempo eliminare il superfluo, proprio come ci liberiamo dei vestiti pesanti. Quali colori è il momento di mettere a tavola per il nostro benessere?

  • ROSSO e ARANCIO

Regine della primavera sono le fragole e le ciliegie, perfette per depurarsi e per fare il pieno di vitamina C, che tutti sappiamo essere indispensabile per le difese naturali dell’organismo. Entrambi i frutti portano benefici alla pelle e hanno effetti diuretici. Aiutano quindi a liberarsi delle tossine accumulate nei mesi freddi, più sedentari. Deliziosi gustati al naturale, che è anche il modo migliore per godere al 100% dei loro benefici, i frutti rossi si possono utilizzare in tante preparazioni dolci o salate. Avete mai provato ad esempio un risotto alle fragole? Un altro rosso alleato delle cure detox di primavera è la barbabietola, che inoltre rimineralizza e combatte l’anemia, specie se la si abbina al succo di limone, che aiuta l’assorbimento del ferro. È ancora tempo di sfruttare le vitamine A, C e B di carote e arance, anche in insalata. L’abbinamento arancia e finocchio è un buon esempio di un contorno rivitalizzante e depurativo. E appena le nespole faranno capolino meglio approfittarne: sono ricche di vitamine e sali minerali e aiutano il fegato e l’intestino.

  • VERDE e BIANCO

Asparagi, lattuga, piselli, fave, carciofi, sedano… Hanno tutti in comune la capacità di accompagnarci fuori dall’inverno con una buona fonte di fibre e minerali. Qualche dettaglio in più?

Gli asparagi sono ricchi di potassio, aiutano la diuresi e contengono anche vitamina A e il prezioso acido folico, oltre al fosforo. La lattuga rinfresca, depura ed è ricca di potassio e ferro, vitamina A e C. I piselli freschi, molto più digeribili di altri legumi, sono fonte di potassio, fosforo, ferro, calcio, vitamina A, C e di vitamine del gruppo B. Hanno inoltre un apporto calorico basso, circa 50 calorie per un etto di prodotto fresco. Si possono sfruttare in tante ricette, per arricchire un primo o come contorno. Ricche di fibre e ferro le fave sono un vero toccasana di stagione e aiutano inoltre ad aumentare il senso di sazietà se si decide di seguire una dieta ipocalorica in vista dell’estate. I carciofi aiutano a depurare il fegato, hanno circa 40 calorie all’etto e sembra aiutino anche a regolarizzare il colesterolo. Il sedano, digestivo e diuretico, protegge il fegato e contiene molte vitamine e una buona dose di potassio e magnesio.

Sano sì, ma con gusto

Mangiare sano non significa affatto rinunciare al gusto, anzi. Con i prodotti di stagione, quando sono di qualità, si possono creare piatti che soddisfano ogni palato.

Un esempio? Il ristorante Darmas di Monza ha inserito nel menù di primavera prodotti che rispettano la stagionalità dei piatti: piselli e gamberi che accompagnano ravioli di barbabietola, mentre arance, anice, cozze, pomodoro confit e finocchio fanno da contorno a una cernia. La barbabietola entra anche nella tartare alla nizzarda insieme a cipolla rossa, fagiolini e uova di quaglia. Si può sempre inserire un prodotto primaverile come contorno o in crema, per arricchire il piatto. Gli chef del Darmas di Monza ad esempio aggiungono marmellata di fragole e cacao amaro in un risotto al taleggio, e barbabietola, yogurt, fagiolini allo zenzero e bottarga per accompagnare uno spada alla soia.

Aumentare anche di poco, ma quotidianamente, il consumo di fibre, vitamine e minerali non può che regalare benefici a tutto l’organismo, mentre sperimentare nuovi abbinamenti spezza la monotonia e migliora l’umore. Basta usare un po’ di fantasia quando si riempie il carrello della spesa e imparare a riconoscere e scegliere i prodotti freschi anche quando si cena al ristorante in buona compagnia.

 

Autore

scweb

scweb

Biografia dell'autore dell'articolo, la storia e il curriculum del giornalista della redazione da inserire nella pagina di gestione utenti

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Google+
  • Twitter
  • YouTube