COF

Nordmilano24

News

Assessore in sedia a rotelle per un giorno. Ma i disabili vogliono fatti concreti

Assessore in sedia a rotelle per un giorno. Ma i disabili vogliono fatti concreti
gennaio 24
07:45 2016

SESTO SAN GIOVANNI – Dopo anni di assoluto disinteresse, ora pare che la politica di Sesto San Giovanni abbia deciso di prendere a cuore le difficoltà dei tanti disabili e anziani che faticano a muoversi nelle vie e nelle strutture pubbliche della città. Per il momento lo fa solo con atti piuttosto plateali, ma poco concreti. Il neo assessore Mauro Bernardi l’altra mattina ha percorso in carrozzella alcune zone di Sesto, insieme ai rappresentanti delle associazioni che da anni si battono per i diritti di chi ha una mobilità limitata. Lo ha fatto per verificare di persona le difficoltà. Curioso che dopo anni di proteste, segnalazioni e lamentale, ci sia ancora da verificare. L’amministrazione comunale è chiamata a mettere immediatamente a bilancio una cifra cospicua per intervenire su tutti i punti che ancora oggi sono scandalosamente off limits a chi si muove in sedia a rotelle, alle madri con i passeggini e a quanti si spostano con le stampelle e gli ausili ortopedici. Di lavori da fare ce ne sono molti e la lista è da anni in mano ai tecnici comunali. Invece si continua a fare melina con iniziative che non hanno scopo concreto.

Sul tema si è intervenuta anche la lista civica Sesto nel Cuore che ha pubblicato il comunicato che riportiamo sotto:

“Prendiamo atto che l’Amministrazione Comunale dopo quasi quattro anni di consigliatura, con l’insediamento del nuovo assessore Bernardi, si pone in fase di ascolto rispetto ai nostri concittadini che da anni conducono coraggiose battaglie per la tutela dei diritti dei disabili. Questa mattina, infatti, l’assessore, insieme ad una associazione che rappresenta persone disabili, ha percorso in carrozzina tratti della città cogliendo con mano quanto ci sia da fare per abbattere le barriere architettoniche che affliggono Sesto San Giovanni.

La lista civica Sesto Nel Cuore ha testimoniato con la propria presenza la forte attenzione al tema e ora, dopo la manifestazione, attendiamo dall’assessore Bernardi e dalla Giunta, un piano per l’immediato abbattimento delle barriere architettoniche; diversamente si rischia di trasformare l’evento di questa mattina in un atto di campagna elettorale anticipata.

Ricordiamo solo che questa Amministrazione Comunale in autunno è stata capace di inaugurare la stazione ferroviaria della nostra città dimenticando che gran parte dei binari non sono accessibili alle persone disabili; e se è vero che queste opere spettavano all’ente gestore, è anche vero che l’Amministrazione Comunale non può gioire e festeggiare fintanto che questi diritti dei disabili vengono calpestati.

Ora attendiamo i fatti e la nostra lista civica Sesto Nel Cuore non farà mancare il suo fattivo contributo.

Un suggerimento iniziale: la Giunta e il Sindaco adottino fin da ora una norma sempre ignorata nella nostra città ovvero l’obbligo di legge, risalente ad una legge del 1989, di mantenere le pendenze trasversali dei marciapiedi entro il limite di pendenza dell’1% ed il dislivello marciapiede/strada entro i limiti normativamente stabiliti”.

Autore

Redazione

Redazione

Nordmilano24.it è il portale d'informazione di riferimento per il territorio della fascia nord di Milano

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Google+
  • Twitter
  • YouTube